Ciclismo - Preparazione al Ciclismo

Quando si cambia...
...si cambia

Informazioni per principianti.

Mi e' capitato di leggere sui newsgroup di amici neo ciclisti che chiedevano consigli su quali rapporti impiegare a seconda delle circostanze.

Credo che "la risposta per definizione" non ci sia; al limite si possono dare alcune indicazioni generali.

In primo luogo e' tutta una questione di gambe, un atleta allenato potra' tirare in salita dei rapporti che un biker occasionale neppure immagina di poter adoperare in pianura... Detto tutto.

In ogni caso bisognera' evitare gli incroci estremi; se parliamo di mtb, in linea di massima troviamo tre guarniture anteriormente e da 6 a 8 pignoni posteriormente.

Il numero di denti varia a seconda del modello di cambio installato ma anche a seconda delle scelte che opera il costruttore in fase di assemblaggio di "quel modello" particolare.

Ad esempio, io sono un felice possessore di una Specialized Stumpjumper comp di qualche annetto fa attrezzata e modificata con componentistica scelta da me nel tempo. Spicca una quasi inedita forcella ammortizzata della stessa Specialized, certa FutureShock (importata direttamente dagli USA) sorella delle piu' note RockShox (se faccio un conto di quanto ho speso in ferramenta alleggerita di vario genere ...svengo).

Su questa bici e' montato il vecchio (ma indistruttibile) Shimano Deore XT II con i seguenti rapporti:

anteriore 24 -36 -46
posteriore 12-28 a 7 velocita'
un classico delle bici da competizione di qualche annetto fa.

Ora: questa premessa serve per chiarire che mai mi vedrete pedalare con un 46-28 piuttosto che con un 24-12. Non esiste proprio.
Prima di tutto con questi incroci si danneggia la catena (che lavora in diagonale), poi si strapazzano gli ingranaggi, infine con gli incroci "grande-grande" vi sono ottime probabilita' di demolire il deragliatore posteriore per via della limitata lunghezza della catena. Se, poi, avete un deragliatore posteriore a "gabbia corta" come me, cosi' facendo lo demolite di sicuro.

Il rapportino per le salitone (es.: 24-28) si usa ...sulle salitone. Sono veramente poche le occasioni per impiegare questa combinazione, lo scoprirete col tempo. Dapprima alla minima variazione di pendenza comincerete a smanazzare e a consumare quel poco di fiato che vi e' rimasto tentando di cambiare in continuazione. Finirete inevitabilmente col fermarvi con la lingua per terra: non perdetevi d'animo, e' del tutto normale.

Poi capirete che sulle salite (a parte certe rampe veramente ripide) una volta impostata la guarnitura di mezzo difficilmente dovrete cambiare guarnitura, bastera' lavorare con il deragliatore posteriore: 28 ...26 ...22.

Personalmente se la salita e' abbastanza ripida e' difficile che esageri oltre il 36-28. E non si puo' dire che sia il John Tomac della situazione (ma pedala ancora?), mi arrangio.

Per finire riassumerei con queste indicazioni generali:
in pianura anteriormente tenetevi sulla guarnitura media o grande mentre potrete impiegare i pignoni che vanno dal piu' piccolo a quelli di mezzo;

in salitina - salita usate il medio davanti e i pignoni dalla meta' verso i piu' grandi (compresi);

sulle salitone guarnitura piccola anteriore e pignoni alla meta' verso i piu' grandi (compresi). Se non basta potete sempre andare a piedi (sigh!).

Usate il cambio con parsimonia, smanazzare continuamente fa perdere la concentrazione, fate casino e finisce che la gita diventa una tortura.
Cambiate sempre e soltanto pedalando!! Non si cambia mai da fermi.

Quasi tutti gli ingranaggi sui pignoni dei moderni cambi sono realizzati con un particolare disegno dei denti che permette di cambiare tranquillamente il rapporto posteriore (salendo dai piccoli verso i grandi) anche sotto sforzo.

In teoria e' "meccanicamente possibile" anche l'inverso, ma nella pratica, volendo scendere di un rapporto e' meglio diminuire la forza sui pedali.

Piu' complicato all'anteriore: nonostante la particolare conformazione dei denti, qui vi converra' cambiare alleggerendo di molto il carico sui pedali.
Specialmente se volete "salire"; in tal caso se forzate sui pedali e sul cambio per passare dalla guarnitura media alla grande rischiate di rompere qualcosa (se siete fortunati solo il cavo del deragliatore, se vi va male anche ...i denti e purtroppo non solo quelli degli ingranaggi).

Non dimenticate, infine, che non c'e' cambio che sostituisca una buona gamba. Allenatevi gente, ...allenatevi ..si', si', ...anche a cambiare ma ...non solo!!

tratto da
Architetti in vacanza
di Tiziano Mazzini

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiositą, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietą di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice

- premessa - intro - segnalino -linkami - email - ringraziamenti - newsletter - copyright -