Ciclismo - Preparazione al Ciclismo

I Fattori di distrazione
della Dr.ssa Marina Gerin

Esistono molti variabili che influenzano la prestazione sportiva del biker: fra questi troviamo molteplici fattori di distrazione, che contribuiscono alla perdita della concentrazione durante la performance.

L’equivalente mentale del riscaldamento fisico è il fatto di concentrarsi sul compito da eseguire, per cui si rende necessario trovare delle strategie per controllare gli eventuali elementi che distraggono il biker dai suoi obiettivi.

Le distrazioni che non si riconoscono come tali e che non si controllano contribuiranno a realizzare una performance sotto tono, per quanto ben preparato il fisico possa essere.

I fattori di distrazione si possono dividere in due categorie: fattori esterni e fattori interni. Vediamo quali sono i fattori più comuni per chi corre in MTB:

 

Continua dalla Copertina>

FATTORI ESTERNI

Pubblico ostile, rumoroso o in grado di infastidire (gente in mezzo alla strada, al percorso)

Suoni o rumori di varia natura presenti nell’ambiente di gara (altoparlanti)

Clima, temperatura (agenti atmosferici)

Condizioni del terreno (particolarmente sconnesso, impraticabile)

Presenza di avversari molto noti e temuti

 

FATTORI INTERNI

Sensazione persistente di fatica che impedisce di ragionare con lucidità

Stimolo della fame (calo del glucosio)

Pensieri inadeguati che bloccano l’azione (non ce la faccio, quello è più bravo di me, quello è più sicuro di me, non riesco a dare il meglio di me stesso, anche stavolta fallirò)

 

STRATEGIE DA APPLICARE

1) Il primo passo da compiere sarà quello di IDENTIFICARE quali sono questi fattori.

 

2) Una volta individuati, è importante discuterne con i compagni di squadra o con il direttore sportivo; in questo modo si può affrontare la situazione sotto forma di sfida collettiva.

 

3) Analisi e ridimensionamento dell’avversario: trovare i punti di forza ma anche sottolineare i punti di debolezza del o dei componenti della squadra avversaria (anche loro sono stanchi, anche loro hanno caldo o fame).

 

4) Pensa in modo flessibile, tieni presente nei momenti di maggiore difficoltà che la situazione può cambiare in qualunque momento anche per gli avversari.

 

5) Simulare i fattori di distrazione in allenamento per abituarsi al contesto del fattore distraente esterno; le distrazioni non vanno evitate, ma vanno affrontate prima della gara.

 

6) Chiedi sostegno all’allenatore o a qualcuno del tuo staff con cui hai un rapporto di confidenza durante la gara se subentra qualche pensiero inadeguato: ti aiuteranno a ritrovare sicurezza e concentrazione (un pensiero inadeguato ti allontana dall’obiettivo prefissato, è quindi necessario cercare di interromperlo).

 

7) Visualizzazione del segnale di STOP per i pensieri inadeguati e trasformazione del pensiero da negativo a POSITIVO (non ce la faccio più diventa ce la faccio ancora).

 

8) Imagery dell’abbassamento dei suoni.

 

9) Imagery dell’immagine distraente nebulosa.

 

ESERCIZI PER AFFRONTARE I FATTORI DISTRAENTI

Il programma vero e proprio inizia con la fase di rilassamento: esso consente all’atleta di predisporre il suo corpo e la sua mente alla visualizzazione mentale sull’abilità da sviluppare e tenere sotto controllo gli stimoli distraenti: questi esercizi andranno eseguiti quotidianamente alla fine dell’allenamento in bicicletta.

In qualche settimana ed impiegando solo pochi minuti al giorno imparerete a migliorare la vostra concentrazione ed a gestire ciò che vi disturba in allenamento e in gara.

 

Rilassamento e sintonizzazione con il corpo.

Chiudi gli occhi, inspira ed espira lentamente.

Il tuo corpo diventa pesante, sempre più pesante e rilassato; concentrati sui tuoi piedi, che sono rilassati e pesanti.

Rivolgi lentamente l’attenzione ai muscoli dei polpacci, ora li senti rilassati e pesanti ; le gambe sono rilassate e pesanti.

Continua a distendere tutti i muscoli del tuo corpo procedendo dal basso verso l’alto, l’addome, le braccia, le mani, il collo, fino ad arrivare ai muscoli del viso.

Ti senti bene, molto bene, la calma e la tranquillità ti avvolgono.

 

VISUALIZZAZIONE DEI FATTORI DI DISTRAZIONE

Ora immagina te stesso mentre stai pedalando con la tua MTB : l’aria è fresca e la senti sul tuo viso.

Sei durante una situazione di gara, sei tranquillo e pedali con il tuo ritmo.

Osserva con attenzione la scena, i colori, osserva il paesaggio che ti circonda, ascolta i suoni presenti e percepisci le tue sensazioni interne emotive e corporee.

 

Primo esercizio: nella tua mente c’è un pensiero inadeguato che ti disturba e ti distrae dal tuo compito ; comincia allora a visualizzare un grande segnale di STOP ; concentrati sul segnale rosso e bianco e a poco a poco il tuo pensiero inadeguato perde di intensità fino a scomparire.

 

Secondo esercizio: sei sempre in gara e nella tua mente si fa strada un pensiero inadeguato che ti disturba ; trasformalo in forma positiva e concentrati sul nuovo pensiero.

 

Terzo esercizio: un suono o un rumore proveniente dall’ambiente esterno ti disturba e ti impedisce di concentrarti ; ascolta bene questo suono ed aumenta il suo volume, ora riportalo al volume normale, adesso invece diminuisci il suo volume.

 

Quarto esercizio: un’immagine proveniente dall’ambiente esterno ti distrae durante la gara; osserva bene l’immagine, ora rendi l’immagine sfocata, sempre più sfocata fino a farle perdere di intensità.

I suoi contorni sono nebulosi e l’immagine si confonde con il resto del paesaggio.

Ti senti bene, molto concentrato sul tuo compito.

Lentamente comincia a stiracchiarti ed apri gli occhi.

 

Dott.ssa Marina Gerin Birsa
Psicologa ad indirizzo clinico e di comunità - Psicologa dello Sport
E–Mail gerinbirsa@tiscalinet.it

Centro regionale di psicologia dello sport del Friuli

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice

- premessa - intro - segnalino -linkami - email - ringraziamenti - newsletter - copyright -