Ciclismo - Preparazione al Ciclismo

Il record dell'ora

E' la gara per eccellenza dove occorre la massima concentrazione.

L'atleta è solo con se stesso in una cronometro di un ora, al centro dell'attenzione generale, corre lui solo con il suo mezzo sempre più all'avanguardia.

La tecnologia negli ultimi anni, sia per la ricerca di nuovi componenti sia per l'ottimizzazione massima dell'allenamento, ha portato il record a risultati impensati (si viaggia ad una media di ben 23 km/h in più rispetto a cent'anni fa).

Negli ultimi anni sono iniziati i dibattiti circa la regolarità o meno del record ottenuto con mezzi anomali dalle forme futuristiche. La bici può o non può discostarsi dalla forma originale per far mantenere  al ciclista la classica posizione anche se magari un po' più aereodinamica?

9 Settembre 2000 l'UCI prende una decisione e, incredibile, cambia le regole:

Per record dell'ora UCI si intende solo quello ottenuto con un mezzo classico. Negli altri casi si parlerà di migliore prestazione dell'ora.

Il comunicato ufficiale vale anche retroattivamente, cancellando, quindi, tutte le prestazioni ottenute con i "nuovi" mezzi tecnologici e non su di un mezzo tradizionale.

Un, sorpreso, Eddy Merckx, si è quindi ritrovato, di nuovo, detentore del record dell'ora ufficiale UCI.

I pareri sono, ovviamente molto diversi, chi da un lato vuole il cambiamento, chi invece è più conservatore. Non sembra vero che tutta la tecnologia al servizio dello sport, le tante ricerche nel campo dei materiali e dell'aereodinamica vengano vanificati da una decisione. Ma in fondo questo comunicato vuole riportare il valore umano in primo piano, il che non è di poco conto.

Questa decisione ha comunque smosso l'ambiente.

Chris Boardman, infatti, vecchio detentore del record dell'ora non si è dato per vinto. Ed il 27 Ottobre 2000 stabilisce così di fronte ai sui tifosi nel velodromo di Manchester il nuovo record ufficiale. Doppia soddisfazione poiché poche settimane prima aveva dichiarato di volersi ritirare dalle corse per curare l'osteoporosi che gli logora le ossa.  

Ai posteri l'ardua sentenza: meglio il record fatto con la bici "classica" o permettere al ciclista di sfruttare la tecnologia messa a disposizione dalle ricerche? Una cosa è certa Chris Boardman ha dimostrato di avere le "gambe" con o senza la sua bici ipertecnologica...

Ecco quindi le due tabelle con la cronostoria dei record e delle performance ufficiali e non.

 UCI Hour Record

Data

Record Km.

Luogo

Atleta

Rapporto

Sviluppo in mt.

11/05/1893

35,325

Parigi

Henri Desgrange (Francia)

   

31-10-1894

38,22

Parigi

Jules Dubois (Francia)

   

30-07-1897

39,24

Parigi

Oscar van der Eynde (Belgio)

   

09-07-1898

40,781

Denver

Willie Hamilton (USA)

   

24/08/1905

41,11

Parigi

Lucien Petit-Breton (Francia)

   

20/06/1907

41,52

Parigi

Marcel Berthet (Francia)

   

22/08/1912

42,36

Parigi

Oscar Egg (Svizzera)

   

07/08/1913

42,741

Parigi

Marcel Berthet (Francia)

   

21/08/1913

43,525

Parigi

Oscar Egg (Svizzera)

   

20/09/1913

43,775

Parigi

Marcel Berthet (Francia)

   

18/06/1914

44,247

Parigi

Oscar Egg (Svizzera)

48x14

7,32

25/08/1933

44,588

Roermond

Jan van Hout (Paesi Bassi)

   

29/08/1933

44,777

Saint-Trond

Maurice Richard (Francia)

48x14

7,32

31/10/1935

45,067

Milano

Giuseppe Olmo (Italia)

48x14

7,32

14/10/1936

45,375

Milano

Maurice Richard (Francia)

   

29/09/1937

45,535

Milano

Frans Slaats (Paesi Bassi)

48x14

7,32

03/11/1937

45,817

Milano

Maurice Archambaud (Francia)

48x14

7,32

07/11/1942

45,848

Milano

Fausto Coppi (Italia)

52x15

7,4

29/06/1956

46,149

Milano

Jacques Anquetil (Francia)

52x15

7,4

19/09/1956

46,393

Milano

Ercole Baldini (Italia)

52x15

7,4

18/08/1957

46,923

Milano

Roger Rivière (Francia)

52x15

7,4

23/09/1958

47,346

Milano

Roger Rivière (Francia)

53x15

7,54

20/05/1905

47,393

 

Anquetil

52x13

8,54

30/10/1967

48,093

Roma

Ferdinand Bracke (Belgio)

53x15

7,54

10/10/1968

48,653

Messico

Ole Ritter (Danimarca)

54x15

7,69

25/10/1972

49,431

Messico

Eddy Merckx (Belgio)

52x15

7,93

27/10/2000

49,444

Manchester

Chris Boardman (Gran Bretagna)

   


Best Hour Performance

19/01/1984

50,808

Messico

Francesco Moser (Italia)

56x15

8,12

23/01/1984

51,151

Messico

Francesco Moser (Italia)

57x15

8,26

17/07/1993

51,596

Hamar

Graeme Obree (Gran Bretagna)

52x12

9,25

23/07/1993

52,27

Bordeaux

Chris Boardman (Gran Bretagna)

53x13

8,7

27/04/1994

52,713

Bordeaux

Graeme Obree (Gran Bretagna)

52x12

9,25

02/09/1994

53,04

Bordeaux

Miguel Indurain (Spagna)

59x14

8,76

22/10/1994

53,832

Bordeaux

Tony Rominger (Svizzera)

   

05/11/1994

55,291

Bordeaux

Tony Rominger (Svizzera)

59x14

8,76

06/09/1996

56,375

Manches

Chris Boardman (Gran Bretagna)

   



Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice

- premessa - intro - segnalino -linkami - email - ringraziamenti - newsletter - copyright -