email





Un arto più lungo dell'altro

Vorrei un suo parere su un problema che mi affligge quando esco in bici da corsa. 

Dopo ogni uscita, quando scendo dalla bici, mi sento la muscolatura della parte posteriore della coscia sinistra molto contratta e a niente valgono tutti gli esercizi di allungamento. 

Da una radiografia della colonna vertebrale è emerso che la cresta iliaca sinistra appare qualche millimetro più alta della destra però non è stato quantificato il valore di tale differenza cosa mi consiglia di fare?

 

R: 

Anche in questo caso valgono le "solite" indicazioni, e cioè se da quando è comparso questo problema sono cambiate alcune variabili importanti come per esempio le misure della bici. Il nostro fisico è in grado di compensare dismetrie fra un arto e l'altro anche di alcuni centimetri, per cui prima di tutto verificherei l'assetto sulla bici. Ti consiglio anche, se ne hai la possibilità, di eseguire un test isocinetico per valutare una eventuale differenza di forza fra le due gambe. In ogni caso una valutazione posturale (sempre se eseguita da un bravo specialista) non solo non è una cosa sbagliata ma al contrario può darti tanti altri vantaggi qualora emergessero problemi posturali da correggere. 


torna alla lista dei quesiti


Ha risposto ai quesiti medici, nei limiti imposti da una consulenza tramite internet, il fisioterapista Corrado Ballarini che gestisce un centro di riabilitazione dello sportivo a Rimini.

- RUBRICA SOSPESA FINO A NUOVA DECISIONE REDAZIONALE -

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice