email





Dolore alla mano

Gradirei sapere la sua opinione riguardo un disturbo che accuso alla mano  destra.  Tutto è iniziato qualche mese fa, non ricordo precisamente quando poiché  inizialmente non diedi molta importanza alla cosa pensando che il disturbo  sarebbe scomparso presto. Iniziai ad avvertire dei dolori alle  articolazioni delle dita che si accentuavano quando cercavo di fare presa su qualche oggetto. Con il passare del tempo il dolore è scomparso  trasformandosi prima in un fastidio ai tendini lungo le dita con sensazione di scossa elettrica durante il movimento, in particolare in direzione del  pollice. Ora, da un paio di settimane sembra che anche questa sensazione  sia scomparsa ma mi è rimasta un generale intorpidimento della mano che si  accentua di notte (o quando rimango con il braccio poggiato per lungo tempo) e quasi ogni mattina mi sveglio con la mano 'addormentata'.  Il mio medico curante mi ha prescritto una ecografia della mano che ha dato esito negativo e mi è stato detto che tutto potrebbe essere legato ad una  irritazione di nervi compressi dalle vertebre alla altezza della cervicale.  Ora sono in attesa di fare una visita neurologica.  Premetto che lo scorso anno feci un check-up completo a riguardo, compresa  una TAC al cranio, l'esame elettrolitico, una nuova visita neurologica.  Tutto diede esito negativo eccetto per la presenza di una infiammazione di  un nervo ad altezza cervicale. Ho anche pensato che i disturbi che accuso potrebbero essere conseguenza di una ricomparsa di questa infiammazione,  favorita forse dall'uso del condizionatore d'aria di cui ho un poco abusato > negli ultimi tempi visto il forte caldo. Attualmente sto prendendo degli  anti infiammatori. Ho iniziato 3 giorni fa ma non vedo alcun miglioramento.

R: 

Dalla descrizione dei sintomi la causa del problema è a mio avviso più probabile si trovi nella mano, naturalmente non è escluso che una irritazione ad un nervo del tratto cervicale causi problemi alla mano ma queste forme hanno caratteristiche abbastanza chiare che non mi pare di avere notato fra quelle da lei descritte. I medici che la hanno visitata non si sono mai espressi sulla diagnosi di "sindrome del tunnel carpale"? Io le consiglio di rivolgersi ad un ortopedico specialista sulla mano, le saprà sicuramente consigliare gli esami migliori.


torna alla lista dei quesiti


Ha risposto ai quesiti medici, nei limiti imposti da una consulenza tramite internet, il fisioterapista Corrado Ballarini che gestisce un centro di riabilitazione dello sportivo a Rimini.

- RUBRICA SOSPESA FINO A NUOVA DECISIONE REDAZIONALE -

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice