email





Crampi II

Saluti! Sono un cicloamatore di 31 anni, alto 1,71 con un peso di 78/79 kg. Mi  alleno molto in palestra su spintrainer seguendo vari programmi di  potenziamento,salite forza resistente,salite forza ossigeno,ecc e partecipo  a molte gare sia in linea sia mediofondo. Premetto che uso una crema scaldamuscoli associato ad una sgambatina prima della partenza, ma tutto ciò e' vanificato da lunghe attese in griglia di partenza,comunque i miei  problemi iniziano appena la strada comincia a salire, le gambe si induriscono ed iniziano a venirmi forti dolori, non riesco a pedalare di forza e devo inserire rapporti più agili, naturalmente perdo moltissime posizioni, solo dopo un po' di km riesco a riprendermi ma senza forzare molto.Come se non  bastasse dopo 70/80 km incominciano a venirmi i crampi nonostante usi
tutti gli integratori salini e prodotti contro l'acido lattico.Ultimamente mi sono fatto massaggiare 2 giorni prima della gara ho notato qualche miglioramento  ma qualche crampo e comparso ugualmente. Nel dopo gara ho usufruito del  servizio massaggi e parlando di questi problemi con il massaggiatore  mi ha  riscontrato un muscolo un po' grosso per essere ciclista e anche ritenzione  idrica localizzata nelle gambe mi ha consigliato di fare tutti gli accertamenti del caso (ecodopler, podologo e visita per i liquidi trattenuti) e molto stretching. Vorrei anche aggiungere che io quando pedalo non sforzo le  gambe allo stesso modo ma uso più la destra,in quanto la sinistra mi fa più male. Ora io chiedo a lei se tutti questi consigli siano validi per  risolvere il problema e se può darmi delle risposte in base alla sua esperienza.

R: 

Penso che quel massaggiatore ti abbia dato dei consigli giusti, in modo particolare quello al riguardo del eco doppler, un esame semplice ma molto efficace nel dirci se hai problemi vascolari alle gambe. Per cui ti consiglio anche io di eseguire questi esami, ma visto che con i massaggi hai avuto dei benefici probabilmente hai anche un problema di recupero e mi sento di darti altri semplici consigli, per esempio bagni caldi con bicarbonato soprattutto dopo l'attività, e riposo notturno con le gambe leggermente rialzate (basta un cuscino sotto il materasso). Inoltre dato che il crampo e dovuto ad una eccessiva produzione di acido lattico la cosa più importante è quella di impostare degli allenamenti finalizzati nello spostare la tua soglia sempre più in alto.


torna alla lista dei quesiti


Ha risposto ai quesiti medici, nei limiti imposti da una consulenza tramite internet, il fisioterapista Corrado Ballarini che gestisce un centro di riabilitazione dello sportivo a Rimini.

- RUBRICA SOSPESA FINO A NUOVA DECISIONE REDAZIONALE -

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice