email





Dolore ad entrambe le ginocchia

Ho sempre praticato sport a livello agonistico (pallanuoto). Quando ho smesso, cinque anni fa, ho aumentato di circa 15 kg. il mio peso corporeo. Ora, peso 82 kg.
Da qualche mese, per aiutare la dieta, consigliata da un ottimo dietologo,  ho ripreso a praticare sport amatorialmente per quattro giorni alla settimana.

 Il martedi calcio, il ,mercoledi calcetto, il giovedì tennis ed il venerdì 10 km. in bicicletta. 

Da circa un mese durante le partite sentivo un dolore, non fortissimo, ma fastidioso alla base della rotula sinistra.

Probabilmente il mio errore e stato quello di continuare a giocare. Infatti prendendo un antinfiammatorio come Artilog, il dolore diminuiva.  A distanza di qualche settimana, continuando a giocare il dolore si e  riacutizzato e mi e sopraggiunto anche nella rotula destra. Dopo una visita dall'ortopedico ho effettuato dieci sedute di laser e magnetoterapia eliminando naturalmente la pratica sportiva. Nonostante questo il fastidio, soprattutto la mattina presto e presente,  per esempio nel fare le scale a tutte e due le ginocchia, soprattutto il sinistro, oppure quando piego il ginocchio sino a far toccare il polpaccio con la coscia sento una fitta alla base della rotula.
> Devo continuare a prendere l'artilog per altri dieci giorni come mi hanno consigliato, fare una ecografia, ma Le chiedo, sono molto lunghi i tempi di guarigione? Ed inoltre e possibile che questa tendinite sia sopraggiunta  anche nel ginocchio destro?

R: 

Dalla analisi del tuo racconto penso tu abbia un problema di condropatia femoro rotulea. Cioè una infiammazione della cartilagine che si trova fra rotula e femore dovuta al male allineamento della prima sulla seconda. E' un fatto abbastanza normale per chi riprende a fare sport dopo periodi di inattività e con soprappeso, poiché è determinata da una insufficienza muscolare, in modo particolare del vasto mediale del quadricipite, che fa lavorare male la rotula. Ti consiglio innanzitutto di fare una serie di esami clinici per verificare con esattezza se è quello che ti sto dicendo (potrebbe anche essere una tendinite del rotuleo), l'ideale sarebbe una risonanza magnetica, con la quale puoi determinare anche lo stato di usura delle cartilagini, abbinata ad una serie di rx del ginocchio a 30°, a 60° ed a 90°. L'ecografia evidenzierebbe invece una eventuale tendinite perciò la farei in un secondo momento. La cura è sia medica (anti infiammatori) ma soprattutto fisioterapica, con laser CO2, ultrasuoni e magnetoterapia per togliere l'infiammazione e programmi specifici di rinforzo muscolare fuori dagli angoli dolorosi per "centrare" la rotula. Infine ti do un consiglio, e cioè finche non avrai raggiunto il tuo peso forma privilegia le attività dove le ginocchia vengono meno stressate (Bici e nuoto) e dove si bruciano grassi (di nuovo bici e nuoto)


torna alla lista dei quesiti


Ha risposto ai quesiti medici, nei limiti imposti da una consulenza tramite internet, il fisioterapista Corrado Ballarini che gestisce un centro di riabilitazione dello sportivo a Rimini.

- RUBRICA SOSPESA FINO A NUOVA DECISIONE REDAZIONALE -

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice