email





Dolore al ginocchio

 

Sono un uomo di 42 anni , alto 1,65 e peso 63 Kg.
Senza aver avuto alcun trauma, mi si è gonfiato il ginocchio sx e accusavo dolore non forte all'interno del ginocchio, soprattutto quando lo caricavo sia rimanendo tanto in piedi o forzando con le pedalate. Decisi di eseguire una TAC che ha dato il seguente esito:
Piccoli noduli di compatta, privi di significato patologico,nei capi ossei del ginocchio. Modesto assottigliamento dell'interlinea femore-tibiale interna a carico delle cartilagini articolari, modicamente ridotte di densità. E' visibile modesto versamento articolare.
Nel corpo e corno posteriore del menisco interno si nota sfumata ipodensità arciforme situata in prossimità del muro.
I reperti possono essere compatibili con fenomeni di slaminamento e incompleta fissurazione composta della fibrocartilagine meniscale interna. Il legamento collaterale è leggermente ispessito ma appare continuo. Nel menisco esterno areola di riduzione della densità sul margine libero del corpo, forse per fenomeni degenerativi parcellari. Non alterazioni del legamento collaterale esterno.Nei limiti i legamenti
crociati:

Durante questo periodo ho eseguito la PST ( 9 sedute ) 10 laser e 10 ionoforesi.
Il dolore è diminuito ,anche se durante il carico risento di un dolore sordo che mi si ramifica per tutta la gamba.
Il gonfiore al ginocchio non è diminuito.
Gradirei sapere che cosa devo e posso ancora fare visto che amo andare in bicicletta e camminare.

 

R: 

Innanzitutto ti consiglio un consulto da un bravo  chirurgo ortopedico per valutare se il tuo ginocchio necessita di un intervento che, da quello che ho letto, potrebbe riguardare il menisco interno. Le strade per risolvere il tuo problema ritengo che possano essere due:
- quella conservativa, cioè senza intervento ma con molta terapia fisica (laser Co2 o laser NyCd, ultrasuoni, magnetoterapia) e successivamente con un grosso lavoro di rinforzo muscolare, perché l'unica cosa che può proteggere il ginocchio è una buona muscolatura.
- quella chirurgica (nel caso fallisca la prima), che comunque necessiterà di una intensa riabilitazione per avere i migliori risultati.
In ogni caso ti assicuro che il problema si può risolvere e che se anche necessitasse di un intervento non si tratterebbe di nulla di complicato



torna alla lista dei quesiti


Ha risposto ai quesiti medici, nei limiti imposti da una consulenza tramite internet, il fisioterapista Corrado Ballarini che gestisce un centro di riabilitazione dello sportivo a Rimini.

- RUBRICA SOSPESA FINO A NUOVA DECISIONE REDAZIONALE -

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice