email





Lesione al menisco

Ho 47 anni, sono alto 175 cm e peso 70 kg. Gioco a tennis due o tre volte a settimana e pratico mountain-bike 
altrettante volte con un percorso medio di cinquanta Km per volta. Giocando a tennis ho avuto dei problemi al ginocchio sinistro manifestatisi con un rigonfiamento generale e uno stravaso di liquido. Dopo circa una settimana di riposo e antinfiammatori il dolore è passato e lo stravaso si è quasi completamente riassorbito. Ho ripreso ad andare in bicicletta e tutto è andato bene. Ho ricominciato a giocare a tennis, ma mi sono tornati i dolori e il gonfiore. Dopo altri tentativi conclusisi con gli stessi risultati ho fatto una radiografia, da cui non è risultato niente, ed una TAC, da cui è venuta fuori una lesione al menisco interno a "manica di secchio". Mi sono operato in artroscopia il 12 Luglio e, dopo la convalescenza e le varie terapie, ho ripreso lentamente il recupero della funzionalità dell'articolazione, nonchè il rinforzo dei muscoli della coscia anche con l'aiuto della bici: in un primo momento senza forzare minimamente, pedalando quindi con una sola gamba; aumentando poi gradualmente lo sforzo fino ad arrivare verso la metà di Settembre a percorrere giornalmente dai 50 ai 60 km forzando parecchio e senza avvertire alcun fastidio. Confortato dai risultati mi sono fatto tentare dal tennis e sono andato a provare qualche tiro. La sera mi si è gonfiato di nuovo il ginocchio come prima, compreso stravaso e dolore. Da che cosa può dipendere? Ho ricominciato troppo presto oppure non mi è stata fatta una diagnosi precisa? Oltre alla lesione al menisco può esserci qualche altra patologia? Quale tipo di esame potrei fare per essere sicuro di individuare le cause del mio problema?

R: 

Penso che il programma riabilitativo che hai seguito sia corretto, in ogni caso darei tempo al ginocchio di riassorbire il liquido, di potenziarlo ancora un pò magari anche con l'aiuto dello stimolatore e della palestra ma sempre sotto il consiglio del fisioterapista, poi andrei a "simulare" i movimenti del tennis in piscina per qualche giorno per ritornare a provare qualche palleggio (possibilmente sulla terra), se il problema si ripresenta farei una risonanza magnetica perché potrebbe esserci un problema cartilagineo.


torna alla lista dei quesiti


Ha risposto ai quesiti medici, nei limiti imposti da una consulenza tramite internet, il fisioterapista Corrado Ballarini che gestisce un centro di riabilitazione dello sportivo a Rimini.

- RUBRICA SOSPESA FINO A NUOVA DECISIONE REDAZIONALE -

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice