Ciclismo - Preparazione al Ciclismo

Spinning


É molto più divertente dei rulli ed è un'attività che va ben oltre il puro allenamento fisico.
Infatti, poter pedalare anche ad occhi chiusi, seguendo una musica, ti permette una grande concentrazione che si utilizza per rilassare tutte le parti del corpo che non sono direttamente coinvolte nella pedalata come, ad esempio, le braccia e le spalle.
Così si è molto meno contratti e si risparmiano energie; posso garantirVi che si riescono a fare esercizi molto faticosi che senza la giusta concentrazione sarebbero impensabili. Vi consiglio di provare in una palestra che faccia lo "Spinning Originale", cioè quello inventato da Johnny G. e dove si utilizzano le biciclette della Schwinn (che è l'unica che può utilizzare il marchio "spinning"), e non una delle numerose varianti di fantasia che stanno nascendo.
Comunque è fondamentale trovare un buon istruttore che sappia coinvolgere veramente gli allievi.

Claudio Palmieri
Scuola di Mountain Bike Gemini.
http://space.tin.it/sport/clpalmie/index.htm


Ho deciso di praticare questo tipo d'allenamento poco più di quattro mesi fa quando a causa delle giornate troppo corte e subito buie non riuscivo più ad allenarmi con frequenza e regolarità. Fino ad oggi ho fatto circa 35 sedute di spinning dove ognuna di esse dura in media un'ora (45 minuti di "effettiva pedalata" e 15 di riscaldamento). Premesso che alle spalle ho avuto un anno più che soddisfaciente dal punto di vista ciclistico e che quindi ho cominciato l'attività' già con un' ottima preparazione devo ammettere che mi sono trovato in una situazione di "realistica simulazione" dei percorsi che solitamente affrontavo (anche se nettamente inferiori come durata ma abbastanza vicini come sforzo).Percorsi virtuali, generalmente strutturati in due salite piuttosto impegnative intervallate da una pianura e da una discesa finale da compiere a tutta velocità ... il tutto accompagnato da un'assordante musica, che la vera protagonista di questa attività. Senza di essa non si riuscirebbe a fare nemmeno la metà delle "imprese" che in realtà si compiono. Già e' proprio così. La musica ti carica, ti "gasa", ti coinvolge e ti spinge ad andare al massimo. Ti stimola talmente tanto che c'e' il "pericolo" di fare di più di quello che il tuo corpo e' forse in grado di dare. Può sembrare un paradosso ma penso sia così.Ne e' la prova anche il fatto che proprio durante gli stacchi, tra una canzone ed un'altra le gambe
tendono a fermarsi e la fatica si fa sentire maggiormente. La mia conclusione e' quindi la seguente : lo spinning e' sicuramente uno dei migliori metodi d'allenamento quando la bici purtroppo, per un motivo o per un altro e' appesa al chiodo ... ma occhio a non strafare e soprattutto (questo e' un mio consiglio) cercate di affrontare questo allenamento che estrema gradualità e costanza.

Andrea


 

Ho provato lo spinning circa una decina di volte.
Per un ciclista con un buon allenamento di base non porta grossi problemi a livello muscolare. E' però necessario qualche minuto di adattamento al mezzo che va regolato scrupolosamente; è infatti facile incorrere nel rinculo dei pedali quando si smette di pedalare (abbiamo a che fare con una rotazione continua e non con la ruota libera!) e Vi assicuro che non è una cosa piacevole.
A livello cardiaco ritengo indispensabile usare il cardiofrequenzimetro, visti i ritmi che gli istruttori impongono durante le sedute.
A me personalmente non piace come allenamento alternativo alla bici, perché penso richieda troppe energie; non è bello perché a parte la musica il resto è troppo asettico, volete mettere un'uscita con gli amici e una sana tirata?
Rimane però una buona alternativa invernale per chi è sensibile al congelamento.

by Fulvio Coppo


Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice

- premessa - intro - segnalino -linkami - email - ringraziamenti - newsletter - copyright -