Ciclismo - Preparazione al Ciclismo

Principi di base

Come fare a scegliere lo sport più adatto a noi stessi?

In genere ci si ritrova a praticare uno sport per gioco; da piccoli si danno due calci al pallone e poi si inizia a praticare il calcio in qualche squadra di giovanissimi.

Gli allenatori devono tenere ben a mente se hanno a che fare con dei bambini, é che sono individui non ancora cresciuti dal punto di vista fisico ed intellettuale, e quindi non devono  esigere da loro, a volte a causa di interessi monetari, rendimenti da adulti.

Lo sport migliore é quello che si riesce a praticare con maggior costanza a prescindere dai risultati che si immagina di poter ottenere da una particolare disciplina sportiva e la pratica fin da piccoli favorisce lo sviluppo e l'evoluzione psicomotoria e psicologica degli atleti.

Per i pigri e gli indecisi é meglio praticare attività divertenti tipo il pattinaggio, il tennis, il calcio e meglio se in compagnia. Il divertimento e la compagnia contribuiranno a non smettere di praticarlo ed a non annoiarci troppo presto.

Se vi piace competere individualmente e primeggiare avrete più soddisfazioni nella pratica di sport come le arti marziali, il nuoto, etc...

Non dimenticate, comunque le vostre caratteristiche fisiche ed antropometriche, prima di decidere che sport praticare. Se siete alti più di un metro e novanta dedicatevi ad esempio alla pallacanestro.

Praticare uno sport per il quale non siete portati fisicamente deluderà le vostre aspettative e vi spingerà a tralasciarlo presto.

Come procedere con gli allenamenti?

La seconda regola da non dimenticare é che qualunque sport si voglia praticare bisogna crescere gradualmente e quindi pianificare l'attività sportiva anche se praticata per puro divertimento.

Non esagerate con la frequenza degli allenamenti che dovrebbe essere sempre tale da consentirvi di recuperare pienamente le vostre energie e permettere ai muscoli di svilupparsi.

Se esagererete  dopo poche settimane non riuscirete più a migliorare e anzi rischierete oltre al sovrallenamento anche di odiare lo sport che avete scelto.

Non dimenticate però di aumentare costantemente il livello (più chilometri, più salite, media più alta, più tempo in sella) perché  solo aumentando l’intensità degli sforzi, oppure la durata, o la difficoltà degli esercizi, vi consentirà di avere dei miglioramenti.

Incrementate perciò il vostro impegno, in ogni allenamento, con   progressione.

Saltare le tappe può essere molto dannoso.

vedi
L'allenamento

Ed il riposo?

L'allenamento é la fase che serve a stimolare il nostro corpo ma per far questo logora le nostre energie e solo una corretta alimentazione ed un adeguato riposo possono farci migliorare.

Allenamenti troppo pesanti o troppo frequenti ed il nostro fisico non farà in tempo a recuperare le risorse necessarie per svolgere l’allenamento successivo (sovrallenamento) così invece di migliorare  si peggiorerà.

by Claudio D.

vedi
L'Allenamento
La dura legge dell'Allenamento
Il sovrallenamento
Il recupero

 

Preparazione al Ciclismo ©

Tabelle, schemi, consigli e teorie riguardanti il Ciclismo per ottenere il massimo rendimento.
Benessere fisico con il ciclismo, metodi d'allenamento, psicologia, alimentazione, curiosità, salute, test medici e doping per bici da corsa e mountain bike

 Il logo, gli sfondi, le immagini, i testi, quando non diversamente specificato, sono di proprietà di questo sito e non possono essere riprodotti in nessun modo. Copyright

torna all'indice

- premessa - intro - segnalino -linkami - email - ringraziamenti - newsletter - copyright -